Osteria Senato: Prodi è caduto tra mortadella e spumante. E Mastella recita un falso di Neruda

Scritto da: -

brindisi.jpg

All'Osteria Senato si festeggia con spumante e fette di mortadella. In prima fila An con i senatori Strano e Gramazio, oltre a Ignazio La Russa come ricorda Comicità, protagonisti di uno show imbarazzante che Teledicoio ripercorre con le immagini clou. Vista l'inciviltà del senatore urlaesputi Barbato, Calabria propone di espellere l'Udeur da tutte le giunte di centrosinistra. Forse era meglio espellerlo prima, visto che per una facceda giudiziaria personale è caduto il governo: Prodi rassegna le dimissioni dopo avere parlamentarizzato la crisi e nel pomeriggio Napolitano aprirà le consultazioni ascoltando Bertinotti e Marini.

Rimane l'eterna domanda: e ora, scrive Ilcentrosinistradeigiovani, a chi sarà affidato il governo tecnico? Tra i candidati papabili anche Beppe Grillo e Ruini secondo ImagoRomae, anche se inizia a circolare con insistenza il nome di Gianni Letta (per bocca di Mentana a Matrix, due sere fa, e di Belpietro a Otto e mezzo).

Vistidalontano segnala i nomi cruciali che hanno deciso la caduta: al governo sono mancati i voti di Mastella, Barbato, Dini, Fisichella e il comunista Turigliatto. E neanche i 5 voti favorevoli da parte dei senatori a vita con l'eccezione di Giulio Andreotti (astenuto) sono bastati a salvare Romano Prodi.

Per Orizzonteliberale si volta pagina ma Liberopensiero scrive che, in ogni caso, Silvio Berlusconi avrà serie difficoltà a mantenere compatto il prossimo governo; LapulcediVoltaire traccia una sintesi delle ragioni che hanno portato alla caduta del governo ed Ecodiario esulta, ripercorrendo tutti i fallimenti di questi 20 mesi di Prodi.

Una chicca imperdibile: Macchianera spiega che la poesia letta da Mastella al Senato è un clamoroso falso che circolava su Internet; Omniamundamundis infatti segnala il link al blog  Lacomunidad a dimostrazione della bufala. Pazzesco.

E ora che Romano è caduto, chi sarà il soggetto delle vignette di Satiricon? Troveremo il successore, non vi preoccupate. Per fortuna, nonostante il tonfo sordo della caduta, Eballoiltwist ci ride su.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!