La Carfagna spezzata: Pari Opportunità al palo. E arrivò il riscatto della Brambilla

Scritto da: -

testata1.GIF

Di Eleonora Bianchini  

Quando incontrò Zapatero fu al centro di un caso diplomatico. Disse a Josè Luis di aver covato una serpe in seno a nominare tante donne nel suo esecutivo - 50% dei ministri. Per lui un 30% era più che sufficiente. E fioccarono le polemiche. Silvio maschilista!, e a capo di un governo che vede solo 4 donne Ministro. Nessun dicastero importante: niente Giustizia, Welfare e Sanità, Esteri, Interno. Solo Ambiente, Pari Opportunità, Politiche giovanili e Istruzione. Stop.

Erano in quattro, ma spuntano alcune crepe nelle finte quote rosa italiche. La ministra più vessata a oggi è stata senza dubbio Mara Carfagna : prima valletta di Magalli poi supersecchiona della politica, a detta dei colleghi di partito, Mara si  è forse spezzata dinanzi agli attacchi dell'amazzone Guzzanti. Sono schifata, disse all'indomani, ma voglio continuare il mio lavoro.

Fino a quando arrivò l'imprevisto. Secondo i rumors raccolti da Affaritaliani.it, la Carfagna è stanca e vorrebbe lasciare l'incarico di Governo. L'ha già comunicato al premier che non ha ancora risposto alla presunta richiesta del Ministro.

Forse il Presidente del Consiglio, in quanto a Ministre, è assai pù preoccupato dell'intraprendenza della bionda Stefania Prestigiacomo: mentre gli elettori si domandano che c'azzecchi lei con l'Ambiente, il duo Silvio-Gianfranco avrebbe ben pensato di sostituirla con la lecchese più animalista e berlusconiana del momento: Michela Vittoria Brambilla.

Stefania, infatti, avrebbe rinnovato tutta la dirigenza dell'ex ministro Pecoraro Scanio e il Pdl non ha apprezzato. E per la Presty si potrebbe liberare una poltroncina in Europa, lei che ormai è pronta per il grande salto.

Non sappiamo quale incarico si stagli all'orizzonte dopo l'abiura della Carfagna. Se ne andrebbe così, senza aver dimostrato nulla. Solo con gli attacchi della Guzzanti e di chi, con ogni buona ragione, ha voluto sezionare la sua carriera dal palco televisivo alla politica nazionale. Mara, l'abiura è un'arma a doppio taglio: conferma tutte le maldicenze che hanno scritto su di te e non ti da' la possibilità di dimostrare quanto vali. Se non devi vergognarti di nulla, resisti e batti un colpo (visto che non ti abbiamo mai sentito parlare dal vivo in veste di Ministro).

Tutte le puntate di PoliticaMente:

Dagospia e la biografia di Berlusconi: solo Di Pietro, Travaglio e Piazza Navona sono veri?

Berlusconi e Mills, la sicurezza del Caimano: gli effetti della salva premier sugli italiani  

Matrimoni gay in Italia: il nostro futuro dopo Pacs, Dico e Cus  

Alfano, Berlusconi o i medici del Santa Rita di Milano? Scopri il criminale con le intercettazioni  

Giulio Andreotti, il Divo: Sorrentino e la morale mafiosa della politica italiana

Berlusconi, Sai Baba all'italiana: da Marx nei Soviet alla tassa di rimborso dell'Ici. Viva il cabaret  

Il cancro di Napoli: Gomorra, i treni per la Germania e il garzone di Toni Servillo 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Politicaesocieta.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano