Dagospia, camorra gadget in Mondadori: Massimiliano Parente contro Roberto Saviano

Scritto da: -

saviha.jpg

Il personaggio Roberto Saviano, scrittore da tanti considerato (a torto in quando scrittore) paladino dell'antimafia, ha risposto in modo piccato alla Mondadori a seguito delle dichiarazioni di Silvio Berlusconi. Oggi Massimiliano Parente, scrittore e collaboratore de Il Giornale, scrive a Dagospia il suo disappunto. Giudicate voi.

Così in questi giorni, dopo il botta e risposta tra lo scrittore martire San Saviano e Marina Berlusconi, mi è chiaro quanto la retorica dell'intoccabilità di Saviano sia arrivata a un paradosso tanto grottesco da essere quasi invisibile a chi non stia attento. Il suo vittimismo sistematico è diventato una cortina fumogena e una griffe che produce mostri.

Saviano non è un uomo, è un marchio, un feticcio, un logo, una fanzine, una maglietta, un sito d'identificazione ("io sono Saviano"), un mammaceccomitocca perenne, e come tale derealizza la realtà, rende la camorra una fiction e la cruda realtà evapora, si derealizza, si annulla, si savianizza.

L'aveva capito Andy Warhol che ripetere per duecento volte su una tela un incidente automobilistico ne cancellava la tragicità, e tra un "Disaster" e una "Campbell's Soup Can" non c'era più differenza. Questo avrebbe dovuto dire Berlusconi anziché parlare ingenuamente e grossolanamente di "pubblicità negativa" per l'Italia: la camorra non è più la camorra bensì Gomorra, infatti per molti quotidiani sono sostantivi interscambiabili.

La camorra sta diventando un prodotto di Saviano, infatti se tocchi Saviano, se artisticamente il suo libro ti fa cagare come a me per esempio, sei un camorrista. Il suo potere di derealizzazione è tale che a nessuno frega un cazzo di sapere chi è in prima linea, perché insomma ci sarà un magistrato eroe, un quasi Borsellino, un quasi Falcone, un capo della squadra mobile, un cronista, un poliziotto dietro ognuno dei clamorosi arresti di questi mesi e anni o no? No, c'è Saviano, e c'è Gomorra. Si esprime solidarietà verso la griffe e chi s'è visto s'è visto, e si vede solo Saviano.    

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Politicaesocieta.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano