Crisi Governo, Berlusconi si arrende: "Mi dimetto"

Scritto da: -

Pochi minuti fa però il colpo di scena. Il premier Silvio Berlusconi, salito al Colle per discutere con Napolitano, ha deciso di farsi da parte. L'annuncio parla chiaro: "Dimissioni dopo la legge di stabilità".

silvio-berlusconi-sera.jpg

Ore decisive per il Governo. Questo pomeriggio il rendiconto finanziario è passato con soli 308 i voti. Bersani ha subito preso la parola tuonando: “Il voto ha certificato che il governo non ha la maggioranza in questa aula. Il premier deve dimettersi”. La palla è passata nelle mani di Silvio Berlusconi, che in un primo momento ha parlato di “elezioni”.

Pochi minuti fa però il colpo di scena. Il premier, salito al Colle per discutere con Napolitano, ha deciso di farsi da parte. L’annuncio parla chiaro: “Dimissioni dopo la legge di stabilità”.

Nella nota diffusa dal Quirinale dopo l’incontro si legge: “Il Presidente del Consiglio ha manifestato al Capo dello Stato la sua consapevolezza delle implicazioni del risultato del voto odierno alla Camera; egli ha nello stesso tempo espresso viva preoccupazione per l’urgente necessità di dare puntuali risposte alle attese dei partner europei con l’approvazione della Legge di Stabilità, opportunamente emendata alla luce del più recente contributo di osservazioni e proposte della Commissione europea. Una volta compiuto tale adempimento, il Presidente del Consiglio rimetterà il suo mandato al Capo dello Stato, che procederà alle consultazioni di rito dando la massima attenzione alle posizioni e proposte di ogni forza politica, di quelle della maggioranza risultata dalle elezioni del 2008 come di quelle di opposizione”.

Alle 21.00 riunione dello stato maggiore della (ex) maggioranza a palazzo Grazioli.

LINK UTILI:
Berlusconi al Tg1: “Sorpresa e tristezza”.

Berlusconi: “Mi hanno tradito”. Ecco la lista dei “traditori”.

Rendiconto passa con 308 voti. Bersani: “Non c’è più maggioranza”.

Bossi: “Berlusconi faccia un passo a lato, Alfano premier”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!