Berlusconi a Monti: "Basta tasse o si torna al voto"

Scritto da: -

Dopo l'incontro fra Berlusconi e Monti, il Cavaliere invoca meno tasse e lancia l'ipotesi di elezioni anticipate.

monti_berlu_fiducia.jpg

La manovra economica dovrebbe ottenere la fiducia del Senato nonostante il no di Lega e Idv e i dubbi del Pdl che ha accettato le misure contenute nel decreto “Salva Italia” con riserva.

La posizione del Pdl è fortemente scettica nei confronti della manovra, come conferma l’esito dell‘incontro fra Silvio Berlusconi e Mario Monti avvenuto - informa Excite italia - alla presenza di Gianni Letta.

Berlusconi ha detto a Monti di voler essere consultato nelle ulteriori opere di risanamento economico e per le riforme strutturali, come quella del lavoro che ha preannunciato il ministro Fornero.

Dopo l’incontro con il presidente del Consiglio, il Cavaliere ha dichiarato

Ci deve essere una consultazione preventiva con il Pdl, prima dei provvedimenti, altrimenti non ci staremo. La manovra per questioni di urgenza l’abbiamo approvata ma a Monti ho detto che è la prima e l’ultima volta. Siamo sempre il sostegno più importante di questa maggioranza e il governo dovrà relazionarsi con noi prima di portare qualsiasi provvedimento in Parlamento“.

E ha aggiunto ribadendo l’insoddisfazione del partito:

“Con la manovra è andata così, l’abbiamo approvata per questioni di urgenza, ma a Monti l’ho detto: è stata la prima e l’ultima volta“.

Berlusconi nel chiedere ai suoi maggiore compattezza ha poi parlato di elezioni anticipate:

“Se questo governo continua con questa imposizione fiscale e se la posizione della sinistra e i sindacati continua sulla linea della rigidità“.

LINK UTILI:

Governo Monti: alta tensione, proiettili per Super Mario e Berlusconi 

Manovra, Berlusconi: “Monti è disperato e non è detto che duri” 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!