Lega Nord scandalo: si dimette anche Piergiorgio Stiffoni, le motivazioni

Scritto da: -

S' è dimesso anche il senatore Piergiorgio Stiffoni, Amministratore del gruppo Lega Nord al Senato. Nel post ti spieghiamo perché.

stiffoni-dimissioni.jpg

Nuove dimissioni tra le fila del Carroccio: questa volta tocca al senatore Piergiorgio Stiffoni, Amministratore del gruppo Lega Nord al Senato.

A provocarle le nuove dichiarazioni ai Pm da parte di Francesco Belsito, ex tesoriere, pietra dello scandalo.

Ci spiega Marianna de Palma su Internet e Politica:

Stiffoni, chiamato in causa nella questione diamanti comprati con i soldi del partito e per alcune intercettazioni secondo le quali avrebbe ricevuto da Belsito 50mila euro, ha dichiarato di rassegnare le dimissioni “al fine di non danneggiare l’immagine del movimento, fino alla conclusione dell’attività istruttoria da parte della magistratura”.

Belsito intanto ha rilasciato dichiarazioni spontanee al procuratore aggiunto Alfredo Robledo e ai pm Roberto Pellicano e Paolo Filippini; dichiarazioni che denunciano la conoscenza da parte dei vertici del partito dei movimenti di denaro da lui messi in atto, compresi gli acquisti di diamanti e lingotti d’oro (dei quali Belsito riferisce di essere stato il custode) e gli investimenti all’estero.

Per quanto riguarda, invece, le spese personali della famiglia Bossi, leggiamo da Il FattoQuotidiano.it:

“Sempre stando a quanto avrebbe messo a verbale Belsito, l’ex amministratore si sarebbe mosso diversamente, avvertendo il leader quando gli importi da pagare erano significativi.
Non sarebbe però entrato nel dettaglio delle singole spese. “I costi della famiglia” sarebbero consistiti per esempio nel
pagamento delle auto “per i ragazzi”, di alcune multe, dell’assicurazione della casa e anche della ristrutturazione della villa di Gemonio.
Nella
cartella “The Family” sequestrata in una armadio custodito in un ufficio della Camera a Roma Belsito, che al telefono con la segretaria Nadia Dagrada oggi sotto interrogatorio da parte degli inquirenti di Reggio Calabria spiegava che nel solo 2011 per la famiglia Bossi erano stati spesi oltre 600 mila euro, ha raccolto fatture e documenti contabili a dimostrazione che dai conti intestati al Carroccio sono usciti soldi per pagare le spese dei Bossi. Somme consistenti sarebbero state dirottate anche verso il SinPa, il sindacato padano, e alla sua ormai ex presidente Rosy Mauro, espulsa dalla Lega. Alla senatrice, che non si è dimessa da Palazzo Madama, Belsito avrebbe dato denaro per pagare la sua istruzione e quella del suo addetto alla sicurezza”.

LINK UTILI:

Renzo Bossi videointervista caso Belsito: “Nessuno della mia famiglia ha preso soldi!”  

Renzo Bossi: il Trota tra escort e cocaina nella casa di Uggeri 

Lega Nord fondi esteri: i milioni della Lega in Tanzania. Da Belsito alla “cupola veneta”

Lega Nord fondi esteri Castelli: Bossi non sapeva nulla! I commenti facebook dell’ex ministro

Umberto Bossi dimissioni: esulta l’ala maroniana della Lega?

Lega Nord fondi esteri: “E’ circonvenzione di incapace” ai danni di Umberto Bossi

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.