Riforma del lavoro: Bersani vuole andare avanti ma teme l'antipolitica

Scritto da: -

Bersani si è espresso sul sentimento di antipolitica che si fa sempre più presente negli italiani, soprattutto dopo lo scandalo che ha coinvolto Margherita e Lega.

bersani-tgcom-infophoto.jpg

La scorsa domenica (15 aprile 2012) in televisione si è parlato della riforma del lavoro, con Corrado Passera da Lucia Annunziata e Pierluigi Bersani (Foto Infophoto) su Tgcom24.

Il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, nel corso della trasmissione In mezz’ora, su Rai Tre ha lanciato un appello:

“E’ il momento più difficile, la crisi morde e si sente nella vita della gente. Quindi è sempre più importante mantenere la barra al centro e continuare sulla strada delle riforme”.

E ancora:

“Chi ha enfatizzato la questione dell’articolo 18, anche tra le fila del governo, ha sbagliato. Ma era inevitabile perché anche per chi ci guarda da fuori era diventato una cartina di tornasole. Prima l’articolo 18 stabiliva il reintegro o niente. Abbiamo messo il giudice in condizione di poter graduare il meccanismo, con la possibilità anche di poter far pagare degli indennizzi”.

Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, nella nuova rubrica di Tgcom24 a cura di Alessandro Banfi, è parso ottimista e favorevole alla riforma del lavoro:

“Voglio essere costruttivo come due domeniche fa. Faremo gli aggiustamenti dovuti in Parlamento ma la riforma va avanti”. 

Anche se sulla questione degli esodati ha espresso parere negativo:

“Non è possibile che un lavoratore perda l’occupazione, non abbia pensione e non goda di un ammortizzatore sociale. Noi sulle pensioni avevamo indicato un’altra strada…”.

Bersani ha poi fatto cenno allo scandalo dei rimborsi elettorali ai partiti scoppiato nelle settimane scorse:

“Siamo nei guai. E’ mancata la correttezza dell’informazione su questo punto perché le risorse ai partiti continuano a scendere e arriveranno a 140 milioni nel 2015, il che significa 2,38 euro per ogni italiano. Una cifra inferiore agli altri Paesi europei. Possiamo ancora scendere ma un ‘decalage’ c’è già”. 

LINK UTILI

Riforma del lavoro articolo 18: il botta e risposta fra Monti e Marcegaglia.

Riforma del lavoro: Monti e Fornero presentano il disegno legge.

Articolo 18, per Marcegaglia è anomalia; le colpe delle imprese.

Riforma pensioni esodati: per la Fornero colpa delle imprese, la risposta di Confindustria.

Riforma del lavoro, Monti: “Sciolti tutti i nodi”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Politicaesocieta.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano