Consiglio europeo 2012: Italia due volte vincitrice, c'è l'accordo anti-spread

Scritto da: -

Nel corso del vertice di Bruxelles i leader europei hanno raggiunto un'intesa anti spread, come auspicato da Monti. Ma in cosa consiste questo accordo?

verticebrux-infophoto-infophoto.jpg

L’Italia ha incassato due vittorie: la semifinale degli Europei 2012 contro la Germania e il match europeo che si è “giocato” nella notte a Bruxelles, con da una parte Monti con la sua linea salvaspread e dall’altra la Cancelliera Merkel con la sua battaglia anti Eurobond.

Alla fine del vertice di Bruxelles, dopo ore di trattative, si è giunti a un’intesa sul meccanismo anti-spread, ricapitalizzazione diretta delle banche e ruolo dei fondi salva Stato, come auspicato dal nostro Presidente del Consiglio.

Alla fine di una lunga notte di trattative, “i leader dell’Eurogruppo hanno aperto alla possibilità che i paesi virtuosi usino i fondi salva stati Esfs e Esm per riassicurare la stabilità sui mercati”, come ha annunciato alle 4 del mattino, il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy. (Foto Infophoto)

Fonti tedesche - riporta il Corriere - hanno descritto la Cancelliera come molto irritata.

L’accordo - come spiega Il Sole - prevede che i paesi ‘virtuosi’ sotto la pressione di spread ‘eccessivi’ possano usufruire dell’acquisto di una parte dei loro titoli di Stato da parte dei fondi di salvataggio dell’Eurozona (l’Efsf e il suo successore permanente, l’Esm), senza per questo doversi sottoporre a condizioni aggiuntive rispetto agli impegni già presi con la Commissione e l’Eurogruppo nell’ambito delle cosiddette raccomandazioni ‘country specific’, che applicano il ‘Semestre europeo’, il Patto di stabilità e la ‘procedura sugli squilibri macroeconomici’. 

In sostanza - precisa sempre Il Sole -  il paese interessato dovrà comunque fare una richiesta formale di attivazione dell’intervento del Fondo di salvataggio, e sottoscrivere un ‘Memorandum of understanding’ (’Protocollo d’intesa’) con la Commissione europea. Su questo punto Monti non ha ottenuto quello che voleva (l’attivazione automatica dell’intervento quando gli spread superassero una determinata soglia). Ma il ‘Memorandum’ non conterrà una ‘condizionalità aggiuntiva’.

LINK UTILI

Europa, crisi economica: ecco i pilastri della riforma.

Crisi economica europea: Merkel, “Abbiamo bisogno di più Europa.

Elezioni in Germania 2012: crolla Angela Merkel, ecco perché.

Crisi in Europa: la Merkel boccia gli Eurobond, Van Rompuy stila documento salva Euro.

Vota l'articolo:
3.25 su 5.00 basato su 8 voti.