Inquinamento dell'acqua: dalla Spagna il pesce robot che controlla i mari

Scritto da: -

Il progetto partito in Spagna che affida ad un pesce-robot il compito di controllare la qualità delle acque e monitorare in tempo reale i livelli di inquinamento.

SHOAL_robotic_fish_-_Image_1_(low_rez)-600x0.jpg

Chi meglio di un pesce può monitorare lo stato di salute del mare?

Se poi il soggetto in questione non è un animale comune, ma un robot sviluppato dagli ingegneri del consorzio internazionale Shoal, il risultato è assicurato. Lungo circa un metro e mezzo l’automa a forma di pesce è stato accompagnato qualche giorno fa nelle acque del porto di Gijon, nel nord della Spagna, dove resterà per un mese. La sua missione è controllare la qualità delle acque e segnalare la presenza di sostanze inquinanti come rame e piombo. Grazie a dei sensori chimici con un’autonomia di otto ore il pesce meccanico raccoglie dati in tempo reale e li trasmette alla base. La sua intelligenza artificiale gli permette inoltre di evitare gli ostacoli, mappare la sua posizione e tornare alla base quando le batterie stanno per esaurirsi.

Costo del pesce robot è 30 mila euro ad unità, una cifra sufficiente, secondo gli scienziati, ad evitare disastri ambientali, implementare la sicurezza e la velocità dei soccorsi.

guarda qui il video della BBC.

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 3 voti.