Governo Monti: alta tensione, proiettili per Super Mario e Berlusconi

Sono state rintracciate dieci buste contenenti proiettili indirizzate a politici e direttori di quotidiani. Il mondo della politica è sotto choc.

monti_minacce.jpg


Poche ore prima del voto di fiducia alla Camera che dovrà pronunciarsi sul testo definitivo del decreto "Salva Italia" sono stati rinvenute dieci buste con proiettili indirizzate a politici e a direttori di quotidiani nazionali.

Le dieci buste, al vaglio degli inquirenti da giovedì scorso, dopo essere state intercettate al Centro meccanografico di Poste Italiane di Lamezia Terme, contenevano proiettili e un volantino di minacce firmato dal Movimento Armati proletari.


Tra i destinatari: Mario Monti, Silvio Berlusconi, il ministro del Welfare Elsa Fornero, Pier Luigi Bersani, Pierferdinando Casini e ai direttori Ferruccio De Bortoli (Corriere della Sera), Ezio Mauro (La Repubblica), Maurizio Belpietro (Libero), Leonardo Boriano (La Padania), Lamberto Sechi (Il Tempo).


Nel volantino - informa il Corriere - si legge:


"Ve la faremo pagare a tutti. Vi colpiremo e sarà una guerra all'ultimo sangue.Vi faremo maledire queste misure col sangue. Non dovrete più dormire sonni tranquilli. Il piombo non manca e adesso arriva anche il tritolo dagli amici arabi".


Il clima si sta facendo teso, come già aveva lasciato intendere il pacco bomba a Equitalia.


LINK UTILI:


Manovra, Berlusconi: "Monti è disperato e non è detto che duri" 


Manovra Monti: la Camera pone la fiducia ed è rissa fra Lega e Fini 


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO