Sindacati in piazza: a Roma migliaia contro il Governo

I sindacati sono in piazza a Roma per contestare le riforme del Governo. Nel post le dichiarazioni dei leader di Cgil, Cisl, Uil.

sindacati-cgil-cisl-uil-infophoto.jpg


I sindacati, Cgil, Cisl, Uil, oggi 16 giugno sono in piazza a Roma per protestare contro la riforma del lavoro del governo Monti. (Foto Infophoto)

La manifestazione guidata dai leader delle tre organizzazioni, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti e animata dallo slogan "Il valore del lavoro", è partita da piazza della Repubblica (Esedra) alle 11.30 e arriverà in Piazza del Popolo, dove si terranno i comizi conclusivi dei tre segretari generali.


Sono quasi 200mila le persone presenti, provenienti da tutta Italia, che chiedono - come ha commentato il leader del Cgil Susanna Camusso - "il cambiamento dell'agenda politica" perché "senza non ci sono prospettive per il Paese".


Raffaele Bonanni della Cisl ha commentato:  


"Vogliamo la crescita - ha detto Bonanni - ma questa non si fa con le tasse o con la riduzione di stipendio e pensioni. Fanno la terapia contraria a quella che serve". 


A fargli eco anche il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti


"Siamo in piazza perché il Paese sta andando in grave recessione e stiamo perdendo molti posti di lavoro. Non è vero che la recessione dipende dall'Europa -ma dipende anche dalle scelte del governo". 


E ha aggiunto:


"Ci aspettiamo che il ministro Fornero risolva il problema degli esodati e faccia meno interviste. Non si candiderà e quindi non servono".


LINK UTILI


Esodati riforma pensioni: decreto per 65mila, ecco le novità.


Governo Monti, sindacati: "Alto il rischio di tensioni sociali".


Esodati ultime notizie: Elsa Fornero contro i vertici Inps

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO